Pubblicato il 3° Rapporto Annuale sul Nomadismo Digitale in Italia

Il Rapporto Annuale sul Nomadismo Digitale in Italia è ora disponibile online, intitolato “Come il nomadismo digitale può contribuire a ridurre il divario economico e sociale in Italia”, esplora le potenzialità di attrazione di professionisti e talenti nei piccoli centri e nelle aree meno conosciute del nostro Paese, mettendo in luce Opportunità, Vincoli, Criticità e Proposte.

Quest’anno, la terza edizione del rapporto si pone l’ambizioso obiettivo di ampliare la consapevolezza sul fenomeno dei nomadi digitali in Italia. Si indaga come la crescente comunità di lavoratori da remoto e nomadi digitali possa giocare un ruolo cruciale nel sostegno alla rinascita e allo sviluppo economico, sociale e ambientale del Paese, valorizzando i territori attraverso l’attrazione di nuove professionalità.

Il rapporto si addentra nelle possibilità che il lavoro remoto e il nomadismo digitale offrono alle comunità locali, evidenziando come questi stili di vita moderni possano essere la chiave per rendere l’Italia una destinazione ancora più accogliente e attraente per imprenditori, professionisti e lavoratori che cercano la libertà di vivere e lavorare in qualsiasi luogo.

Scopri come il nomadismo digitale sta trasformando il tessuto economico e sociale italiano e quali passi possiamo intraprendere per superare gli ostacoli esistenti, accogliendo una nuova generazione di talenti pronti a investire nei nostri territori.

Iscriviti alla newsletter per ricevere aggiornamenti
sulle attività di Expirit e le ultime novità dal mercato turistico.

I Prerequisiti.

Le radici – elemento imprescindibile per il successo di una destinazione – sono da ricercare nell’appartenenza della comunità, nella partecipazione, nell’amore per il proprio territorio, nel desiderio e nell’impegno condiviso di adoperarsi per crescere.